Cortocircuitorun : Cronache delle gare del circuito 
REPORTAGE GARE PODISTICHE :

"1^LA PANORAMICA HALF MARATHON"

di D'ALESSIO ALEXIO

48624_fb_img_1517775287678.jpg

Prima edizione di questa manifestazione, che si svolge in due paesi della zona est della Capitale, ed a cui si e’”lavorato” per quasi un anno; ci sara’un leggero dislivello negativo, dato che si partirà dai 308 metri s.l.m., per arrivare ai 215 metri s.l.m. del ponte gregoriano di Tivoli
E’una fresca mattinata invernale, in cui la temperatura man mano salirà di qualche grado, aiutata da uno splendido sole.
Arrivo al ritrovo a Tivoli, poco dopo le otto, dato che da qui, ci sarà un servizio navette gratuito dell’organizzazione che ci porterà a Palombara, luogo da cui e’previsto lo start alle 10.
Dopo parecchie chiacchiere, pausa caffe’, bagno e svariate foto; a mezzora dalla partenza vado a cambiarmi, nelle tende spogliatoio, indeciso su come vestirmi, e poi lascio la borsa al furgone che le trasporterà a Tivoli.
Obiettivo di questa gara e’farla sotto i 100 minuti, dato che qualche settimana fa, l’ho provata con qualche compagno di team, ed e’da gestirsi bene, dato che e’piena di saliscendi.
Dopo pochi minuti di stretching, mi metto in partenza, ed alle 10 puntuali avviene lo start: e’bello vedere piu’di 600 partenti, ed affrontiamo una discesa di 3-400 metri, da cui con una svolta a sinistra ci immettiamo sulla strada provinciale che va verso Stazzano, di cui facciamo circa 2 km, e poi con un giro di boa, torniamo indietro affrontando la stessa provinciale, in senso contrario fino ad arrivare quasi al 5°km.
Questo tratto e’tutto di dolci saliscendi, che fin dall’inizio, mi fanno avere un ritmo piu’veloce del preventivato, e la mia media ai 5km e’di 4e28 min/km.
Ci dirigiamo verso Marcellina, ed ora i saliscendi si susseguono, ma la temperatura diventa piacevole e le persone che “incontriamo”ci incitano, e riesco a mantenere un bel ritmo intorno ai 4e30 al km, con una media invariata, rispetto ai 5km.
I pacemaker dei 4e30, mi sorpassano al 4°km, e poi si allontanano piano piano, ma non me ne preoccupo, dato che io do’ retta al mio Gps.
Quasi all’11°km, c’e’un bel tratto in discesa di circa 1,5km, in cui dato che so’cosa mi aspetta dopo, decido di non esagerare, anche se il mio ritmo e’sui 4 min/km.
Alla fine di questo tratto, vi e’posizionato strategicamente, il 2°ristoro, in cui, come al primo, rallento e prendo acqua e sali.
Poi vi e’un tratto di circa un km in piano, seguito dalla salitella, compresa di curvone, di circa 400 metri, all’altezza della stazione di Marcellina; anche questo tratto dato che lo conosco lo affronto senza strafare, e la media al 15°km e’piu’o meno come in precedenza.
Da qui in poi, basta vedere a destra, vi e’il tratto piu’panoramico della gara, in cui si vedono i vari paesi dell’hinterland( S.Angelo, Montecelio ecc…) fino ad arrivare nell’ultimo tratto, in cui siamo “accompagnati”dal rumore di varie cascatelle dell’Aniene.
La fatica si fa sentire, ed il ritmo si e’leggermente alzato, dato che faccio 2-3 km quasi a 5, ma nei tratti in cui posso fare andare le gambe, cerco di velocizzare, fino a trovarmi l’ultima salitella di 200 metri, che e’seguita da una discesa lunga altrettanto, che con una secca curva a destra, ci porta all’arco di arrivo, posizionato quasi alla fine del Ponte Gregoriano.
Concludo la mia fatica con il real time di 1 ora 34 minuti e 50secondi, classificandomi al 125°posto assoluto, sui 636 arrivati.
Appena tagliato il traguardo, ci viene messa al collo la bellissima medaglia raffigurante i due monumenti simbolo dei paesi di questa gara, e poi alla consegna del chip ci viene dato il paccogara, costituito da un bellissimo ed utilissimo porta medaglie in acciaio compreso di “scritta”del nome della manifestazione.
Segue un lautissimo ristoro, anche con pasta party e vino, seguito dalle premiazioni assolute e di società, mentre le tante premiazioni di categoria, avvengono quasi al momento dell’arrivo.
Una riuscitissima prima edizione, che nonostante la difficile scelta, di partire ed arrivare in due paesi diversi, e’stata gestita alla grande dall’organizzazione.
Sicuramente, nella seconda edizione, aumenterà il numero dei partecipanti, soprattuto grazie al positivo riscontro, avuto da chi ha partecipato quest’anno.